Giugno e settembre : 8 mete per una settimana all’insegna del relax

Giugno e settembre : 8 mete per una settimana all’insegna del relax

Giugno e settembre, mesi ideali per una vacanza all’insegna del relax e, soprattutto, periodo non ancora affollato.

Ogni tanto si ha voglia, si ha proprio bisogno di “staccare la spina”, dimenticarsi per un po’ del lavoro e respirare. Ognuno di noi si rilassa in modo diverso, c’è chi rimane 8 ore fermo sullo sdraio, chi invece per 8 ore fa tutti gli sport possibili. L’importante è fare ogni cosa con assoluto e semplicissimo piacere. Per me rilassarsi significa uscire dalla mia zona di “comfort”. Cercare mete nuove, interessi nuovi e musiche diverse.

Dove si trova questo paradiso del relax? In realtà è ovunque nel mondo, ma decidere non sempre è facile. Allora inizio a guardare il mio mappamondo, guardo gli aerei, i costi, il clima e all’improvviso il mondo si restringe, proprio come un maglione di lana lavato a 60 gradi.

Ma il mondo è li, ci aspetta, lo so che c’è quel paradiso da qualche parte, basta scovarlo

Escludiamo i grandi viaggi, ne parleremo più avanti. Escludiamo voli lunghi oltre le 8 ore, perchè alla fine più che relax diventa una guerra contro il jetlag. Ma escludiamo anche le zone di tornado, monsoni o altri eventi climatici catastrofici. Escludo anche l’Italia perchè merita un capitolo a parte, l’Italia del mare e delle Alpi, l’Italia da sola ricopre mezzo mondo di luoghi da scoprire!

Ecco, allora, la mia personale classifica dei luoghi dove andare per una settimana a giugno e settembre, per rilassarsi e, nel contempo, vedere qualcosa di STRAORDINARIO

LANZAROTE

Le Canarie, per me, sono un rifugio dal freddo dell’inverno italiano e fra tutte le isole, adoro Lanzarote. E’ piccolina, ma è ricca di paesaggi divini, ha spiagge nere perchè è un isola vulcanica, ma anche belle spiagge color oro (come la spiaggia Papagayo). Il vecchio vulcano Timanfaya non fa paura, è una meraviglia salire lassù e vedere che ancora ogni tanto sbuffa. E che dire poi dei deliziosi vitigni, che hanno vinto la lotta contro il duro terreno di lava, spiccando con il loro verde brillante.

Non mancano poi i paesini, bianchi con i balconi blu, e piazze, dove gli anziani del posto, siedono sulle loro sedie di legno, come in attesa di vedere un film. Lanzarote è tanta, da visitare in una settimana e rilassarsi davanti ad un bel piatto di paella e un bicchiere di buon vino rosso. Le 3 cose da vedere assolutamente a Lanzarote, un po’ diverse anche dal solito:

  • vulcano Timanfaya (scontato, ma non potevo non metterlo)
  • Haria, il paese delle Palme
  • Jameos del Agua

Giugno e settembre, 8 mete

Giugno e settembre, 8 mete

SANTORINI

Grecia, certo, è una delle mete più gettonate negli ultimi anni, anche perchè facile da raggiungere e molto conveniente. Fra le tantissime isole, io scelgo Santorini. Non è una meta per una settimana di relax in spiaggia, ma per vedere cosa madre natura ha creato. Le spiagge qui non sono le più belle della Grecia, Santorini ha molto di più da offrire. Noleggiare uno scooter o una macchina e visitarla è la scelta migliore. Attraverso scenari brulli, si arriva al nord dell’isola dove si parcheggia e si inizia un incantevole percorso a piedi che da Fira vi porta fino ad Oia, dove potete ammirare uno dei più bei tramonti del mondo.

Ma siate curiosi, lasciatevi trasportare dalle viette, dalle scale, dai vicoli bui. Santorini è ricca di paesini che vi faranno impazzire. Dai negozi di marca di Fira, alla raffinatezza di Oia, passando per Imerovigli, dove rimarrete a bocca aperta (e portafogli vuoti) ammirando “resort a cascata” che costano anche 10.000 euro a notte (e senza colazione!), arrivando a Pyrgos, con la sua atmosfera semplice e autentica. Le tre cose da non perdere a Santorini:

  • Oia, indiscutibilemnte la perla dell’isola
  • Fira, fra viottoli e asini
  • fortezza di Skaros, al di fuori dai classici percorsi turistici

Giugno e settembre dove andare

Giugno e settembre, santorini

DUBAI

Dubai crea spesso delle conflittualità, chi la odia per il suo “sfarzo”, chi la ama per la sua “eccentricità”. In effetti Dubai è l’insieme di queste due anime, da una parte l’hotel più lussuoso al mondo, il grattacielo più alto al mondo, le piste da scii in mezzo al deserto. Dall’altra c’è il centro storico, quello fatto di souk dorati e souk colorati e profumati di spezie di ogni genere.  Barche di legno che ti portano da un mondo ad un altro, dal mondo della opulenza al mondo della tradizione. Io ho adorato questo, perchè Dubai esprime esattamente il nostro mondo, un mondo che va avanti velocemente, connesso e tecnologico ma al tempo stesso l’esigenza di fermarsi ogni tanto, sconnettersi e fare qualcosa con le proprie mani.

Se si ha una settimana di tempo, non perdete l’occasione di un passaggio nel deserto, può essere di un solo giorno, ma se riuscite, pernottate una notte sotto le stelle. Sarà un ricordo indelebile. Giugno e settembre sono ancora mesi vivibili, da evitare i mesi di luglio e agosto perchè le temperature sono davvero impossibili. Le top tre:

  • Buri Al Kahlifa, con le fontane danzanti
  • il centro storico con i souk
  • passaggio nel deserto

Giugno e settembre, dubai

giugno e settembre, dubai

MAROCCO

A giugno e settembre è una meta ideale, non c’è ancora molto turismo e il caldo non è soffocante. Il Marocco in realtà richiederebbe molto piu tempo, ma anche in una sola settimana ci si può riempire gli occhi dei colori e degli odori di questo incredibile paese. Fare tappa a Marrackech, dove si trovano alberghi di lusso a prezzi ragionevoli. Marrackech vale da sola almeno due giorni.

Da li ci si può spostare con tour locali  fino ad Essaouira, cittadina fortificata con il porto e i pescatori, una destinazione particolare e molto suggestiva. E da non perdere anche la visita allo ksar di Ait Ben Haddou, uno dei siti patrimonio dell’Unesco, che si trova ai piedi delle colline. E’ uno dei ksar (insieme di case protette da mura) più importanti del Marocco.  Questo sito, assieme a Skoura sono delle perle, posti magici che non si possono perdere. Le tre cose da vedere a Marrckech:

  • la Medina, simbolo della città
  • il palazzo El Badhi
  • Moschea e minareto

giugno e settembre, marocco

giugno e settembre, marocco

MAR ROSSO

Eh già, aggiungo anche il Mar Rosso, che dopo essere stata una delle principale mete dei miei viaggi mordi e fuggi (ci sono stata ben 10 volte ) l’ho abbandonata causa “problemi di instabilità politica”. Ma oggi sembra essere ritornata tranquilla e ancora oggi è una delle mete che, se cerchi il caldo, viaggio di 4 ore, costi bassi, bel tempo assicurato, forse è l’unico posto al mondo a cui risponderei si a tutto.

Mar Rosso significa mare, relax, snorkeling, diving, pesci e sabbia infinita. Ma Mar Rosso è anche escursioni a dorso di cammello, escursioni a Luxor o a Petra, o ancora escursioni in quad. Andare una settimana in Mar Rosso può essere l’esperienza più noiosa della vita (mare e mare), o quella più divertente, se si partecipa a delle escursioni. Up to you (dipende da te). Una delle zone più gettonate è  Sharm El Sheik. Io personalmente preferisco la nuova zona di Makadi e soprattutto ho adorato Marsa Alam e Berenice. Quest’ultimi sono i paesi più a sud, un po’ meno caotici e dove il mare è ancora incontaminato, con pesci colorati che arrivano beati fino alla spiaggia. Le 3 cose da non perdere:

  • nuotare con i tanti pesci colorati
  • escursione in cammello, per provare l’ebbrezza di quando si scende
  • parasailing, per ammirare la costa dall’alto

giugno e settembre, mar rosso

giugno e settembre, mar rosso

CAPO VERDE

L’arcipelago di Capo Verde affascina per i colori e le atmosfere africane. Fra le isole di Capo Verde io scelgo Boavista. Una isola che sta diventando anno dopo anno più “battuta dal turismo”, ma è ancora lontana dalla popolarità di Sal. Boavista offre alberghi 5 stelle, grandissimi e nel contempo soluzioni più economiche in case tradizionali. Quello che mi ha colpito di Boavista è stata la sua lunga, lughissima e ampissima spiaggia. Chilometri di sabbia bianca che abbraccia un mare limpido, azzurro e incontaminato. La spiaggia di Santa Monica è la migliore in assoluto.

Se si va a giugno e settembre, c’è anche la possibilità di fare una escursione alla ricerca delle tartarughe. Boavista è il terzo sito di nidificazione delle tartarughe più importante al mondo, dopo l’Oman e la Florida. La deposizione delle uova avviene fra la metà di giugno ed agosto, dopo 2 mesi c’è la schiusa. Ci sono volontari che organizzano tour serali per vedere le tartarughine. Spettacolo unico, da non perdere se si è nel periodo giusto. Le tre cose da fare a Boavista:

  • mare, non la piscina come fanno in tanti
  • tour delle tartarughe
  • escursione al deserto di Viana, detto il piccolo Sahara

giugno e settembre, boavista

giugno e settembre, boavista

STOCCOLMA

Lasciamo il caldo e andiamo al nord, così da accontentare anche chi trova il relax al “freddo” (tipo mia sorella). A giugno e settembre, poi, potete godere di giornate di luce lunghissime! Stoccolma è una classica città nordica, con alti palazzi colorati che si riflettono sui canali. Ma è anche una città verde, che si sviluppa fra i canali e dove la gente è rilassata.

Cosa mi è piaciuto? Il suo Palazzo Reale ed il cambio della guardia, senza dimenticare tutta la zona storica del Gamlan Stan. C’è poi il museo marittimo, dove ti sembra di tornare ai tempi dei vichinghi, di fronte all’immenso vascello del 1600 (è l’unica nave datata 1600 esistente in tutto il mondo). E a Stoccolma si trova anche il museo all’aperto più antico del mondo, dove si possono vedere antiche soffierie di vetro e botteghe di ceramica e pane. Da non perdere il Castello di Drottningholm, raggiungibile con un giro in barca di un’ora.

Stoccolma si può visitare anche con meno giorni, ma avendo una settimana a disposizione si può utilizzare l’efficentissima rete di trasporti pubblici o semplicemente noleggiare un’auto. Fra i diversi villaggi vi segnalo Trosa, pittoresco villaggio con stradine strette e simpatici negozi di artigianato. Qui vicino si trova il castello di Tullgarn (residenza estiva della famiglia reale), circondato da un parco enorme in mezzo al quale si trova un delizioso laghetto. Ma a Trosa potrete anche rilassarvi in una delle tante terme o fare qualche escursione a piedi. Una idea: dormite in una delle barche che sono attraccate vicino al Gamla Stan, è una esperienza bellissima. Le 3 cose da vedere assolutamente a Stoccolma:

  • Palazzo Reale
  • Castello di Drottingholm
  • Museo Vasa

 

giugno e settembre, stoccolma

GERMANIA – ROMANTISCHE STRASSE

Per qualcuno relax significa anche camminare fra paesi ricchi di storia, viaggiare in auto fra castelli e torri. In Europa ce ne sono tantissimi, ma al di la delle capitali Europee, una più bella dell’altra (la mia preferita sapete già qual’è – post), una zona dell’Europa continentale che mi ha affascinato è stata la Germania, o meglio, la Via Romantica o correttamente chiamata Romantische Strasse.

La via romantica inizia da Fussen e arriva a Wurzburg. La strada di 366 km è un susseguirsi di paesi, contrade, castelli e gerani color rosso. Si inizia da Fussen, dove si trova il famoso castello fiabesco il Neuschwanstein. Da qui si prosegue e si passa per Schongau, caratteristica città murata e con varie torri. Piccola deviazione per Nördlingen, dove è possibile percorrere tutta la cinta muraria. Si prosegue fino a Rothenburg ob der Tauber, appena si attraversano le mura, ci si trova nel medioevo. Per la via del ritorno, si può seguire il percorso che passa per l’incantevole centro di Norimberga (con il suo museo del giocattolo), si passa per Biberbach, dove si trova l’inconfondibile torre bianca di Burg Markt, fino ad Augusta.

E da qui dritti fino a Garmisch-Partenkirchen, nota località sciistica stupenda anche in estate, dove rilassarsi al sole, sulla terrazza di un incantevole “garni“. Le tappe con relativi chilometri li trovate su Tappe Romantische Strasse

Questo è un viaggio diverso, un viaggio che può essere costruito strada facendo, curiosando fra castelli, mura e torri medioevali. E’ un bellissimo giro da fare anche in motocicletta. Le 3 cose da vedere?

  • Fussen
  • Nordlingen
  • Burg Markt

giugno e settembre, romantiche strasse

Giugno e settembre, rottemburg

 

INFO PASSAPORTO

Delle 8 mete indicate, serve il passaporto solo per Dubai, Marocco e BoaVista.

Anche per il Mar Rosso basta la carta di identità, valida per l’espatrio con due foto tessera, necessarie per ottenere il visto in frontiera. Attenzione che non accettano la carta di identità elettronica con certificato di proroga e nemmeno la carta di identità cartacea, con timbro sul retro del rinnovo.

giugno e settembre dove andare

 

E voi, quale di questi posti visitereste o ci siete già stati?  E quali aggiungereste? Fatemelo sapere nei commenti, è sempre un piacere leggerli e rispondervi

24 Replies to “Giugno e settembre : 8 mete per una settimana all’insegna del relax”

  1. Si possono fare tutti i viaggi che suggerisci in una volta? Ma tutti tutti tutti? No, perchè ora mi è proprio venuta l’urgenza di visitarli e immergermi di persona in tutti quei magnifici paesaggi che hai fotografato. Povera me, come farò a resistere?

  2. Romantik Strasse e Capo Verde fatti! In questo periodo dell’anno sceglierei la Grecia. Ho vissuto per alcuni mesi a Corfù e quando la Grecia ti entra dentro non la mandi più via. Un caro saluto Anna!

  3. Quest’anno andremo in vacanza in luglio, destinazione Bali e Bangkok! Delle tue mete sono stata a Capo Verde, bellissima e in Germania. Vorrei tanto andare a Stoccolma

  4. Io ritornerei a Stoccolma, l’ho adorata dal primo momento che l’ho vista. Tra le altre cose che hai elencato si pptrebbe scegliere di andare nel mondo di Pippicalzelunghe.

  5. Noi andiamo sempre in vacanza a Giugno perché lo trovo il mese migliore insieme a dicembre! Ottimi consigli anche se forse Dubai la farei più a dicembre ed invece a giugno volerei in Marocco 😍

  6. Mi hai convinto con Boa Vista e le tartarughe! Ora la aggiungo nelle mie mete da sogno 🙂 Sul Mar Rosso invece sono andata dal lato israeliano a Eilat ed è stato fantastico

    1. Boavista è veramente bella, per il mar rosso eilat nn ci sono mai stata ma ho sentito che è bello. Li metterò nei prox viaggi da fare, grazie

  7. Finalmente qualcuno con le idee chiare e che da consigli molto utili. Per le imminenti
    ferie con la famiglia (moglie e 2 figli) seguirò le tue dritte. Farò un a sorpresa a mia moglie. Grazie.
    Stefano.

  8. Articolo molto utile ed interessante. Mi farà risparmiare molto tempo nella ricerca per le prissima meta di giugno. Grazie mille Anna. Ciao. Luisa

  9. Ciao, giugno e settembre sono i miei mesi preferiti per andare al mare. Mi piace tantissimo la selezione che hai fatto, sono tutte mete interessanti e che mi piacerebbe raggiungere. Magari iniziando dal Marocco.

  10. Bellissimi spunti e destinazioni stupende, però lascerei Dubai fuori dalle proposte per giugno e settembre, le temperature da fine aprile cominciano a salire e si rischia di non godersi a pieno la città.

    1. Hai ragione Stefania, io ci sono stata a giugno e la temperatura era circa 40 gradi, ma mi rinfrescavo nei mega centri commerciali e in piscina. Cmq se si può, meglio andarci in primavera… a gennaio, invece, abbiamo trovato abbastanza fresco e cielo velato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *