Come organizzare un viaggio a Santorini

Come organizzare un viaggio a Santorini

Su  Santorini, l’isola a forma di luna vi ho raccontato la mia esperienza in questa isola incantata. Un viaggio fatto di colori tenui, di scorci inattesi e di panorami che ti lasciano senza fiato.

Ho pensato di raccogliere in questo articolo una serie di informazioni pratiche e utili per organizzare un viaggio a Santorini in linea con le proprie esigenze, i propri ritmi e il proprio Budget.

Per organizzare un viaggio a Santorini ci sono due modi:

  1. acquistare un pacchetto viaggio
  2. organizzarlo da soli

Santorini e le piscine

1. Acquistare un pacchetto viaggio

La via più semplice e spesso anche quella più costosa. Io non uso le Agenzie di Viaggio, se non per prendere qualche catalogo viaggi, sfogliarlo e sognare.

Ho però usato alcune agenzie on line per i viaggi “veloci”, viaggi in cui non avevo nè voglia nè tempo di studiare per cercare le migliori combinazioni.

Fra le agenzie viaggi on line, io uso :

  • BorsaViaggi
  • Lets.it
  • Caesartour
  • Alpitour on line
  • Expedia Viaggi
  • Logitravel
  • Pirati in Viaggio

Per esempio: una settimana a luglio, 850 euro in due persone, volo, alloggio e navetta compresi.

Santorini, Oia

2. Organizzare il viaggio da soli

Il primo passo da compiere è cercare il volo al prezzo migliore, anzi la migliore combinazione fra prezzo e durata del volo (ne ho lungamente parlato nell’articolo Volo Aereo). Le compagnie che volano a Santorini dirette dall’Italia sono Alitalia, Neos, Volotea, Vueling, Easyjet e Blue Express.

Quindi cercare un alloggio a Santorini.

In questo caso, come avrete letto nel post Dove Dormire, io mi affido generalmente a Booking (usate questo codice sconto se volete un rimborso del 10%) o Agoda (ha offerte eccezionali) o Airbnb (utilizzate questo codice se volete avere uno sconto per la prima prenotazione). A Santorini c’è solo l’imbarazzo della scelta in quanto ad alloggi: si passa da camere private per 120 euro, per 6 notti, fino ad hotel 5 stelle a 42.000 euro per 6 notti.

come organizzare un viaggio a Santorini e le case in discesa

In quale parte di Santorini dormire?

Dipende dal budget.

Si spende molto di più se si va verso la caldera, quindi Oia o Fira per esempio, ma la vista non ha prezzo (o meglio ce l’ha ed è moooolto alto).

Noi abbiamo dormito nella zona a sud, Perissa, dove si trova una bella e lunga spiaggia e di sera ci sono moltissimi ristorantini dove mangiare e divertirsi. Altra zona ricca di divertimenti è Kamari, sempre sull’altro versante rispetto alla caldera, con prezzi leggemente superiori a Perissa. 

Considerate che Santorini è piccolina, quindi se si ha un mezzo di trasporto privato si può dormire in qualsiasi zona, perchè si raggiunge ogni parte dell’isola in mezz’ora. Se invece non si hanno mezzi, l’opzione migliore è dormire a Fira.

organizzare un viaggio a Santorini- Imerovigli

Terzo aspetto per organizzare un viaggio a Santorini è il trasporto.

Innanzitutto il trasferimento da/per aeroporto. Se non si un auto a noleggio, la cosa migliore e più veloce è prendere un taxi, il costo è di circa 30 euro. C’è anche un servizio Bus, Ktel, che porta al centro di Fira per poco meno di 2 euro.

Per muoversi a Santorini la scelta migliore è il motorino o l’auto.

Il primo, divertente, ha il solo problema di “bagnarsi se piove“. Noleggi di motorini si trovano ovunque, al prezzo di circa 140 euro a settimana (se siete in due prendete almeno un 125cc, altrimenti vi bloccherete a metà salita) .

Noi abbiamo optato per l’auto, visto che il tempo non era sicuro. L’abbiamo noleggiata attraverso il B&B dove alloggiavamo che aveva il suo noleggiatore di fiducia. Comunque un auto a Santorini a giugno per una settimana costa circa 90 euro.

Se volete evitare auto/moto potete spostarvi con i bus della Ktel, che sono grandi bus turistici nuovi e sono anche convenienti. Unica attenzione è che partono e arrivano a Fira, quindi se optate per i bus locali, meglio soggiornare a Fira.

santorini, Megalohori

UItimo aspetto per organizzare un viaggio a Santorini: l’itinerario

Io vi lascio il mio, così per avere un idea, ma Santorini è bella da girare a “caso”. Voltare a destra per vedere una chiesa, e poi a sinistra per curiosare dentro una casa e ancora a sinistra per vedere il mulo legato ad un Mulino. Perdersi come sempre è la mia ricetta e il miglior consiglio che potrei darvi.

organizzare un viaggio a Santorini-Itinerario Santorini

Certo, ci sono luoghi da non perdere:

  • Fira capoluogo e dove attraccano le grandi navi crociere
  • Firostefani e Imerovigli, a pochi chilometri da Fira, a nord. Da raggiungere con una bella camminata a piedi
  • Oia, il punto più a nord di Santorini, spettacolare per vedere i tramonti
  • Akotiri, faro e sito archeologico
  • Panayia, tipica chiesa con vigneti
  • Mesaria, Vothonas,  Emporio e Megalohori: 4 paesini caratteristici, vicini l’uno all’altro e da non perdere per scoprire la vera Santorini

per il resto, createvi, sudatevi e vivete la vostra Santorini.

organizzare un viaggio a Santorini, Santorini , scorcio di Firostefani

informazioni viaggio

✏️ Santorini si trova in Grecia, quindi non serve il passaporto nè serve la patente internazionale. Per noleggiare un auto bisogna aver compiuto 21 anni.

✏️ Ricordatevi di portare con voi la tessera sanitaria italiana, in caso di bisogno. Comunque se state organizzando un viaggio fai da te, stipulate una assicurazione per le “emergenze” o l’annullamento, magari sottoscrivendo l’assicurazione di base che offre la compagnia dove acquistate il volo aereo.

✏️ La Grecia, facendo parte dell’Europa, utilizza gli euro come moneta. Considerato che molti negozi purtroppo non accettano le carte di credito/debito, ci sono Banche e Atm se vi servono contanti.

✏️ Wifi ovunque, eccetto nei Bus locali e “sopra gli asini”. Ah gli asini, vi chiedo gentilmente di rispettarli, magari usando la funicolare a Fira o camminando, che fra l’altro è anche più salutare!

✏️ Fuso orario: Santorini è a GMT+2, quindi è un ora avanti rispetto all’Italia. Come l’Italia adotta l’ora legale nel periodo estivo.

✏️ Quando andare: da maggio ad ottobre è l’ideale, ad agosto aspettatevi molti turisti a Fira e Oia, ma per il resto dell’isola non ne troverete tantissimi.

come organizzare un viaggio a Santorini, gerani

Curiosità

📍 A Fira ci sono molte Fish Spa, ovvero immergi i piedi in delle piccole vasche piene di pesciolini. E’ stranissimo sentirti mordicchiare la pelle!

📍 Ci sono più chiese che case a Santorini, ma molte sono davvero piccole e spesso private.

📍 Tetti blu: non ce ne sono poi così tanti, è che gran parte delle foto sono su Oia e sempre dalla stessa inquadratura. In realtà nell’isola non sono così diffusi!

📍 Santorini non è il suo vero nome. E’ nata come Kallisti (la più bella) o Theras (figlio di un re). Fu dopo le crociate che l’isola fu battezzata dai Veneziani Santorini, in onore di Santa Irene

Santorini, di notte

Santorini , io e la porta che non c'e

 

Non mi resta che augurarvi un bellissimo viaggio e buon vento!

46 Replies to “Come organizzare un viaggio a Santorini”

    1. Deve essere stato bello arrivare con la nave. Santorini per me è l’isola più bella, che merita una visita

  1. Santorini è l’isola greca che più mi ispira, anche se dopo l’estate scorsa ( sono stata a Rodi e come immaginavo non mi ha entusiasmato ) la mia voglia di Grecia è scemata molto…

    1. Io ero stata creta e nn mi è piaciuta, Rodi un po’ di più ma santorini è tutta un altra faccenda!

  2. Grazie mille per il tuo articolo pieno zeppo di consigli utili! E’ da un po’ di tempo che sto pensando ad un viaggetto a Santorini (organizzato tutto da me!) quindi mi salvo il tuo articolo che è davvero molto utile!

  3. Ho trovato un sacco di consigli utili. soprattutto riguardo alla distribuzione delle varie zone e a come spostarsi una volta sull’isola. MI hai anche sfatato il mito dei famosi tetti blu. Non sapevo fossero solo in un punto preciso, molto buono a sapersi. Adesso la curiosità di andarci è aumentata e la prima cosa che farei sarebbe quella di andare a caccia di tutte le chiese nascoste tra le case. Chissà se riuscirei a trovarle tutte! 😉

  4. Santorini mi manca, ho visitato tantissime isole ma Santorini mi manca proprio e vorrei assolutamente visitarla. E’ decisamente abbordabile come prezzi e quello che mi piace della Grecia è il tempo, sempre questo cielo terso che la rende così speciale. Grazie per tutte queste info!!

  5. Foto bellissime, non sono mai stata a Santorini e credo che le tue informazioni sono molto utili per organizzare un viaggio.

  6. Pensa che a Santorini sono andata in nave da Atene, con sacco a pelo a seguito. Non ricordo quante ore di navigazione, ma anche questo tipo di viaggio, se si ha il tempo, ha il suo fascino.

  7. Ma è da sogno questo posto!! Chi non vorrebbe andare li e godersi il tutto!! Attualmente non ho nessun viaggio in programma ma questo bel posticino lo salvo ben volentieri!! 🙂

  8. Terrò ben presente questo articolo quando organizzerò il mio viaggio. è da un po’ che vorrei andare in Grecia e alloggiare a Santorini. Al momento è ancora in stand by ma questo tuo articolo mi sarà davvero utile. Seguirò i tuoi consigli per organizzare il viaggio da sola =)

  9. Noi avevamo pensato di muoverci con i traghetti! Dall’Italia e poi una volta in Grecia spostarci via mare, portando sempre la nostra auto. Secondo te è fattibile? La partenza sarebbe da Bari

    1. Anche io l ho fatto x girare Atene in moto. È un viaggio più lungo e anche più costoso, ma potrebbe essere un modo alternativo x vedere le isole greche. Dipende dal tempo che hai

  10. Non sono mai stata in Grecia perchè sono disabile e temo che sia piuttosto inospitale per le carrozzine, ma ti ringrazio per avermi permesso di fare questo tour virtuale 🙂

  11. Incantevole Santorini, con le sue casette bianche che si stagliano sul mare blu sembra un paese paradisiaco. Ci sono stata una volta ma spero di ritornarci ancora. Mi ricordo le tantissime chiese lì e la salita a dorso d’asino. Molto molto bella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.