New York: dove dormire, come muoversi e informazioni utili

New York: dove dormire, come muoversi e informazioni utili

New York arrivoooo … questa sono io non appena acquisto i biglietti aerei per questa città infinita!

E subito dopo inizia la ricerca, lo studio di tutto ciò che serve per viaggiare organizzati, ma lasciando, come sempre, qualcosa (a volte molto) al caso.

Ognuno di noi viaggia in modo diverso, ognuno segue schemi precisi, alcuni acquistano giusto il biglietto di andata, altri prenotano dall’Italia tutte le visite.

Ci sono alcuni aspetti del viaggio che, per New York, sono fondamentali, soprattutto se si rimane alcuni giorni o una settimana.

New York, palazzi sul fiume

I primi tre passi … per raggiungere New York

 

1) Biglietto Aereo

Mentre in passato volare fino a New York poteva essere molto costoso, ultimamente i prezzi si sono abbassati notevolmente. Basta curiosare sui motori di ricerca di cui ho abbondantemente parlato su Volo Aereo per trovare le offerte. Riuscire a volare in bassa stagione, magari a marzo o maggio o ottobre, si possono trovare occasioni eccezionali. Verificate ogni tanto su secretflying.com ci possono essere errori di prezzo che vi fanno volare a New York da Milano a 157 euro (andata e ritorno!)

New York, skyline da Stae Island

2) Dove Dormire

Questa è stata la mia prima grande sfida: dove dormire a New York? Non ci crederete, ma ho passato due mesi a prenotare e “sprenotare” su Booking.com gli hotel. Uno era troppo lontano, poi la camera troppo piccola, un altro non aveva la finestra…

Ma alla fine ho trovato quello che aveva tutto ciò che cercavo: era in centro, la finestra della camera si affacciava sul Rockefeller Center, la camera era molto spaziosa, al secondo piano aveva una zona relax dove potersi fare il caffè e da usare in attesa di prendere l’aereo ed era nuovissimo.

L’hotel è il The Jewel, un boutique hotel che consiglio a tutti coloro che vogliono visitare New York.

A parte questo hotel, se si va a New York per pochi giorni, secondo me, la scelta migliore è dormire a Manhattan, così da essere comodi al centro. New York come sapete si suddivide in District. E’ importante avere sotto mano una mappa con i nomi, così da avere un idea di quale sia la zona più adatta al nostro percorso.

Questa è la mia classifica personale delle zone migliori dove alloggiare:

  • Midtown Manhattan ovvero il “centro del mondo”, dove gli hotel costano anche di più, ma si raggiunge a piedi quasi tutto. Qui si trova anche l’hotel che ho usato io, The Jewel.
  • Upper West Side, che costeggia la parte ovest del Central Park. Qui si trovano bellissimi boutique hotel, il centro si raggiunge a piedi o meglio con la metro. Questa è una zona molto tranquilla, con viali alberati e fuori dalla confusione di Time Square.
  • Long Island City nel Queens, qui si trovano alberghi più convenienti, ma si è costretti a prendere sempre la Metro per arrivare a Manhattan. Se si ha più tempo a disposizione può essere una ottima scelta per risparmiare.

Per scegliere l’hotel che fa per voi è opportuno perdere un po’ di tempo nella ricerca. Dare un occhiata ai siti di prenotazione (vedi articolo su Dove Dormire) avendo cura di inserire i filtri per zona, giudizi e altre opzioni importanti per voi. Per quanto riguarda l’opzione colazione, sono pochi gli alberghi di Manhattan che la includono (se non andando su prezzi decisamente elevati), ma già trovare il bollitore in camera può essere utile… basta aggiungere un po’ di cookies!

New York, la città arcobaleno

3) Come muoversi a New York

Visitare New York? Il primo mezzo di trasporto è sicuramente “a piedi”. Mai come a New York ho camminato tanto, ho perso 10 centimetri in altezza, come dice mio marito, ma è il modo migliore di visitarla. Fra l’altro si cammina tranquillamente, oramai tutte le zone di Manhattan sono sicure (certo sempre con la normale attenzione!).

Si può optare anche per i famosi bus hop-on hop-off, utilissimi per muoversi nelle zone principali e fermarsi dove e quanto si vuole. Noi l’abbiamo utilizzato la prima volta per visitare New York ed è interessante per non perdere le principali attrazioni. Abbiamo utilizzato il Bus Rosso, comprato online con sconto (il sito utilizzato era Hop-on Bus Tour)

La Metropolitana e Bus sono un altro mezzo utilizzabile per spostarsi da un district ad un altro, o anche solo per dare un occhiata ai coloratissimi vagoni. La Subway (metropolitana) di New York è molto ampia, aperta tutti i giorni 24 ore su 24. Per orientarsi è meglio scaricarsi l’app con la mappa che trovate sul sito ufficiale di MTA. Ecco alcuni accorgimenti utili:

  • fare attenzione alla direzione. Quando si va a Nord si deve scegliere la direzione Uptown. Se si va a Sud, la direzione è quella contraddistinta da Downtown;
  • se prevedete di utilizzare spesso la Metro o il Bus (il biglietto vale per entrambi), meglio acquistare una Metrocard (per un viaggio di una settimana è ottimale la Unlimited Ride al prezzo di 32$ per 7 giorni);
  • considerate che una corsa in metro o bus costa 3$, quindi valutate voi la convenienza o meno di una tessera. Noi la metro l’abbiamo usato giusto una volta, solo per provare 🙂

New York, particolare di riflessi

Un ultimo mezzo di trasporto che sta diventanto sempre più famoso negli ultimi anni è la Bicicletta. A New York ci sono moltissimi percorsi utilizzabili in bici, così da non rischiare di essere investiti da qualche taxi giallo impazzito! Si possono noleggiare bici per un giorno (costo 12$ con tratte massime di 30 minuti, con CityBike NY) o si noleggiano direttamente nel posto, come al Central Park.

Alcune attenzioni per chi gira New York in bicicletta:

  • freni, spesso le biciclette americane non hanno il freno sul manubrio, ma per fermarsi si devono girare i pedali in senso opposto (io stavo investendo un bambino la prima volta che l’ho presa);
  • utilizzo del casco, obbligatorio solo per i bambini;
  • per parcheggiarla si devono usare le “rastrelliere” e legarle con il lucchetto in dotazione;
  • non legate il lucchetto su un palo della luce, altrimenti potreste essere multati.

Infine la Funivia. Si, avete letto bene. A New York esiste anche una funivia, la Roosevelt Island Tramway che vi porterà dall’isola di  Roosevelt all’Upper Eas Side. Il percorso dura solo 7 minuti, vedrete dall’alto i grattacieli di Manhattan, correrete paralleli al ponte di Queensboro e potrete avere una divertente e alternativa visione di New York. Da provare assolutamente!

New York dal fiume Hudson

informazioni viaggio

🛠 Visto

Una delle prime cose da ottenere per un viaggio a New York è l’Esta, il visto da fare online  (costo 14$) e che dura due anni, utilizzando SOLO il sito ufficiale ( sito ufficiale ESTA). Il questionario online è molto semplice da compilare, e il responso è quasi immediato. Comunque consiglio di compilarlo almeno due mesi prima della partenza.

Attenzione, se siete stati in Iraq, Siria, Iran o Sudan dal primo marzo 2011 in poi,  non sarà accettato l’ESTA on line, bisognerà recarsi in una delle Ambasciate presenti in Italia. 

🛠 Da e per l’aeroporto

Dagli aeroporti di JFK e Newark esiste il Airtrain, ovvero una metropolitana che arriva fino in città (Jamaica Station e Howard Beach) al costo di 5$. Dalle stazioni si prende poi la metro per arrivare nella propria zona. Se si hanno bagagli e si è stanchi non è proprio un viaggio agevole, noi abbiamo utilizzato i bus condivisi o il taxi. Da La Guardia invece non esiste Airtrain ma solo il bus (l’arrivo a La Guardia vi offre la migliore vista su New York!)

Un altro mezzo sono i bus condivisi, che potete trovare facilmente in aeroporto seguendo le indicazioni Ground Transportation. Ce ne sono diversi, a seconda delle zone dove si desidera arrivare. In media il costo è sui 25/30$.

Il mezzo più comodo in assoluto è il Taxi, ma è anche il più caro. Considerate che tutti i Taxi hanno tariffa fissa dall’aeroporto. Da JFK, ad esempio, costa 52$, a cui vanno aggiunti tasse, pedaggio e la mancia.

New York, taxi gialli e semafori

🛠 Cibo

New York può essere molto costosa nel mangiare. Si può però risparmiare un po’, divertendosi anche, mangiando nei svariati Truck-food di Manhattan. Esiste un app che permette di conoscere quale “cibo su ruote” si trova nelle vicinanze.

🛠 Altri District

Se avete un po’ di tempo a disposizione, non limitatevi alla zona di Manhattan, ma visitate anche distretti meno noti ma molto carini, come Brooklyn e Queens. In particolare le zone di Williamsburg, a Brooklyn e Long Island City e Astoria, nel Queens.

New york dal central park

🛠 Carta di Credito

A New York tutto si paga con la carta di credito. Ricordatevi di abilitare la carta per l’estero, prima di partire. Se proprio dovete utilizzare i contanti, evitate di cambiare gli Euro all’aeroporto o negli Uffici Cambio di Manhattan, i cambi sono penosi. Portatevi piuttosto qualche dollaro dall’Italia.

🛠 Biglietti

Per risparmiare in un viaggio a New York conviene comprare i biglietti delle entrate o dei tour in anticipo, on line. Un valido strumento che ho imparato ad utilizzare è Tripindicator, che scova i migliori “affari” !

🛠 Adattatore

Ricordatevi di portare con voi un adattatore per gli USA, perchè qui funziona a 110v e con spine differenti da quelle italiane.

🛠 Mance

Ultima attenzione, molto importante riguarda le mance: a New York, come nel resto degli USA, le mance sono quasi un obbligo, dal tassista al cameriere del più piccolo ristorante, ognuno arrotonda lo stipendio con le “tips”  non dimenticatevelo!

New york, io al central park

 


Ora che avete le informazioni utili, avete prenotato l’albergo e acquistato il biglietto, non vi resta che scegliere il vostro itinerario ideale e partire per la città dei sogni, la “città sempre in piedi” che vi regalerà così tante emozioni che non vorrete mai andarvene!

Lasciatevi abbracciare dai palazzi colorati di New York, guardate le scie colorate sul fiume Hudson e rilassatevi al Central Park attorniati dagli scoiattoli … New York difficilmente rimane indifferente, New York vive in tutti i cuori di chi l’ha visitata almeno una volta.

Non mi resta che augurarvi Buon Viaggio

63 Replies to “New York: dove dormire, come muoversi e informazioni utili”

  1. Interessantissimo quel hotel li che suggerisci, the jewel, così in centro. Da Londra ci sono dei voli fantastici a poco tipo 300£ return quindi conto di tornarci a breve. Grazie!

  2. Ottimi consigli! Ci sono stata l’ultima volta 3 anni fa e ho alloggiato vicino al 9/11 Memorial, zona che ho trovato comoda per i vari spostamenti. Quanto ho camminato a NY… hai ragione, i piedi sono il primissimo mezzo di trasporto il questa città!

  3. Un consiglio per la carta di credito: tenete conto che, al momento del check-in in hotel, vi verrà trattenuta anche una somma consistente come “assicurazione” sulla salvaguardia della stanza. La cifra sarà rilasciata quando partirete.

  4. Quanto ho amato New York 😍 ci ritornerei mille volte ancora perché non è mai troppo! Consigli utilissimi! Manhattan anche secondo me migliore zona dove alloggiare e per vivere e spostarsi c’e Solo l’imbarazzo della scelta..quanto ho camminato le volte che ci sono stata neanche voglio ripensarci! A piedi ha costo zero e puoi ammirare continuamente palazzi strade negozi e pezzi di vita newyorkese 😍 la amo e amo sentirne parlare

  5. Consigli tutti ottimi sia sul dove dormire che sul come muoversi in modo particolare. Però devo dire che io ancora sto pensando al prezzo del biglietto che hai menzionato! A volte neppure in Europa riesco a volare a quel costo. Quando si dice un errore stupendo!

  6. Che bell’articolo Anna! Super dettagliato e con tantissimi spunti interessanti! Non immaginavo che si potessero trovare occasioni così economiche per volare a New York in bassa stagione! Ora proverò di starci attenta, che se mi capitano sotto mano non me le lascio sfuggire!

  7. Tornare a New York è nei miei programmi. È una città che amo e che in questo periodo di Natale ha un’atmosfera magica. Nonostante il freddo! Molto preziose tutte le informazioni dell’articolo.

  8. Grazie! questo è proprio uno di quei post utilissimi, da stampare e conservare.
    (Lo so, sono anziana: conservo ancora tutto nelle cartellette)
    😉

  9. grazie per le info dettagliate e preziose che terrò presente qualora dovessi visitare New York. Ti faccio i miei complimenti di cuore per le foto che sono bellissime

  10. Noi siamo stati a NY in inverno ed era troppo freddo per la bicicletta, peccato! Dovremo tornarci in una stagione più clemente per goderci la città su due ruote

  11. E’ tanto che sognamo di fare un viaggio a NY e anche noi avevamo letto che scegliere la migliore zona dove dormire ti facilita molto il resto del viaggio!
    Personalmente abbiamo sempre pensato di girarla a piedi per vedere ogni singolo palazzo e attrazione … ma l’idea della bicicletta non l’avevo mai considerata!
    Spero che questo tuo articolo ci possa presto essere utile!

  12. Quanti chilometri ho fatto a piedi nel 1992 a NewYork. Ci spostavamo per interi isolati, sempre a guardare in alto. Abbiamo anche preso diversi pali.

  13. Non ho in mente a breve un viaggio a New York, ma queste mi sembrano davvero delle ottime dritte. Mi salvo l’articolo in attesa del mio viaggio nella Grande Mela

  14. Io ho dormito a Long Island City nel Queens e mi sono trovata benissimo; due fermate di metro e sei a Central Park. Manhattan è così grande che tanto la metro la devi prendere lo stesso 😉

  15. Grazie Anna per questo post molto esaustivo! Sono stata a NY anni fa e vorrei tanto tornarci! Io ho dormito in un hotel tra Central Park e Times Square “Park Central”, una bellissima struttura! Ho girato principalmente a piedi o in taxi, ma la prossima volta mi piacerebbe prendere una bici a noleggio! Grazie per le dritte che hai dato. Non sapevo che il casco fosse obbligatorio e che molte bici sono senza freni. Ho provato una bici così in Olanda… che ridere quando dovevo frenare ahah anche io stavo per investire qualcuno!!

  16. Hai dato degli ottimi consigli per chi sta partendo per la Grande Mela! Un articolo davvero completo e ben scritto. Pensa che quando sono stata a New York anch’io ho alloggiato al The Jewel e non posso che consigliarlo per la posizione che aveva .. davvero ottima!

  17. Sto seguendo i tuoi articoli su nyc e mi stai guidando piano piano verso la definizione del mio viaggio ideale! Tutte le info sono utilissime 😉

  18. Non sono mai stato a NY e leggendoti mi hai invogliato a partire…info altamente utili ed artico interessantissimo come il precedente. Per altri spunti di viaggio leggero’ anche gli altri consigli. Grazie e brava anzi bravissima.

  19. Sempre puntuale e precisa nel fornire info utilissime e pratiche. Bello anche l’articolo precedente. Bravissima !!

  20. Posso partire con te? Io tornerei subito nella Big Apple!!! Mi ha rubato il cuore! Anche a mio marito…che di andarci subito non ne voleva sapere!
    Nicoletta

  21. Sono stata a NY che ero ancora alle scuole medie. Ricordo le Twin Tower con grande stupore. Le guardavo dal basso verso l’alto e mi sembrava quasi di cadere all’indietro talmente erano alte. Ma dal 2011 non ci sono più tornata. I miei genitori sono sempre stata molto fermi nella loro posizione, ma ora che sono cresciuta, devo dire che l’America mi manca molto. Leggendo questo tuo articolo, tra l’altro, ho scoperto cose che non sapevo, come la cosa della bicicletta che per frenare devi girare i pedali al contrario (che figata però!!!). Io vorrei tantissimo andare a visitare il MoMA, il Guggenheim e qualche set.

  22. noi abbiamo prenotato il nostro viaggio di famiglia a new york e le info pratiche su carte di credito, cambi, tips sono davvero utili !

  23. Questo articolo è fantastico!! Io, che sono una pazza di NY, sapevo già tutto ma questo articolo è davvero utile da tenere sempre a portata di mano! L’hotel che hai consigliato vado a vederlo subito (Midtown è il top anche per me), perchè se convinco mio marito un salto in primavera ci sta!
    E poi, come te, prenoto e sprenoto mille volte prima di confermare definitivamente!
    Grazie ancora!

  24. Grazie mille per questi consigli, sto organizzando il mio tour a new york e non sapevo dove andare a dormire e se farmi la tessera metro. Finalmente qualcuno che dice chiaramente le cose. Leggero anche gli altri articoli. Se ho bisogno di suggerimenti posso scriverti?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.