Viaggio in Namibia: itinerario con le tappe imperdibili

Viaggio in Namibia: itinerario con le tappe imperdibili

Questo è l’itinerario ideale di 2 settimane, un viaggio in Namibia alla scoperta dei suoi incrdibili paesaggi. Un percorso che permette di godersi la Namibia piano piano, senza correre, senza fretta, perchè solo così si può dire di conoscere un paese.

Si, lo so, si può anche fare in dieci giorni, correndo, ma io viaggio come una tartaruga 🙂

Mi fermo a fotografare il cespuglio, guardo incuriosita i meloni nara lungo la strada, aspetto la giusta ora per fotografare la montagna, attendo con pazienza che il leone finisca di mangiare.

Nella vita di tutti i giorni corriamo, siamo svelti, veloci a fare le cose, ma in viaggio no, no. Viaggiare è perdersi nel tempo, prendersi il tempo per ammirare la bellezza che ci sta attorno, per sorprendersi delle piccole cose.

La Namibia è un paese di una bellezza unica, paesaggi dai mille colori e animali liberi che non smetteresti mai di guardare. Il mio viaggio in Namibia è Namibia: un arcobaleno di paesaggi

 

Viaggio in Namibia dune di Sesriem

 

 

Ma quali sono i luoghi da non perdere per vivere al meglio un viaggio in Namibia?

L’ Etosha National Park, regno di elefanti e zebre, giraffe e leoni rinoceronti e kudu. Ognuno sta in un equilibrio perfetto, ognuno con un incedere pacato. L’elefante qui è il sovrano, è grande, imponente e delicato al tempo stesso. Ammirarlo muoversi, quasi a passo di danza, fra i cespugli impolverati senza far rumore è uno spettacolo. Alcuni spot da non perdere: Gemsbokvlakte (pozza d’acqua che attira tantissimi animali durante il giorno), Okaukuejo (da vedere di sera), Olifantsbad e gli alberi Sprokiesboom (unici della Namibia) soprattutto lungo la strada che porta a Grünewald.

Il Kaokoland è una delle zone più remote, affascinanti e da non perdere per un vero viaggio in Namibia. Va vissuto al tramonto, quando il sole riscalda di rosso le alture e trasforma il blu del cielo in un mantello color cobalto, che ti avvolge fin quasi a soffocare. Il Kaokoland è famoso per gli elefanti del deserto, le popolazioni Himba (nei villaggi di Kaoko Otavi e Onganga) e le Epupa Falls.

Soussusvlei, rosso vivo interrotto solo dal marrone scuro, quasi nero, degli alberi fantasma. La strada che porta alle straordinarie dune oggi è asfaltata, purtroppo. Ecco perchè questa foto per me è unica.

Namibia strada verso Sossusvlei

Nonostante ciò, Soussuvlei rimane comunque uno dei luoghi più magici del mondo. Tappe imperdibili: la famosa Duna 45 (alta 85 metri) da vivere al tramonto, ma ancor di più la Big Daddy, la duna più alta, con i suoi 325 m e  Hiddenvlei, la zona del pan dove andare alla ricerca di impronte di Orici.

Il Damaraland, luogo incantato, dove la terra arida lascia ogni tanto spazio ad enormi massi di roccia scura. Terra di montagne e terra dove poter vedere ancora oggi i rinoceronti neri. Terra anche di incisioni, come quelle di Twyfelfontein, nella lista dei Patrimoni mondiali dell’Umanità. Questo renderà il vostro viaggio in Namibia indimenticabile.

Swakopmund e la fredda costa oceanica: per chi ama le otarie, qui si può fare una grande “scorpacciata” di foto. Ma la costa è da vedere anche per la diversità del paesaggio, per la forza dell’oceano che si fa sentire con le sue incredibili e pericolosissime onde, e per le numerose navi che qui sono naufragate.

Questo è l’itinerario del mio viaggio in Namibia, solo una brevissima sintesi di un racconto, che se vi va di leggere trovate su “Namibia: un arcobaleno di paesaggi”.

E’ lungo, si lo ammetto.  Ma vi racconta del mio viaggio in un paese incredibile, unico nel suo genere e soprattutto racconta delle emozioni, delle sensazioni che animali e paesaggi disegnano mano a mano che vi avventurate all’interno del paese.

NOLEGGIO AUTO

come già evidenziato nel post del mezzo da utilizzare, la Namibia ha strade che possono essere percorse tranquillamente con un auto normale, ma, per vivere appieno il vostro viaggio in Namibia, meglio un 4×4, magari con tenda e attrezzatura da campeggio incluse.

Ci sono svariate compagnie di noleggio, quelle più storiche, affidabili e sicure sono:

• namibia 4×4 hire
• savanna car hire.com.na  ottima compagnia, con buone auto e camping gear
• safari car rental namibia.com ottima qualità/prezzo
• africa on wheels.com  se si vuole risparmiare con un auto non nuova
• camping car hire.com  attrezzature da campeggio un pò più spartane

il costo va indicativamente dai 90€ ai 130€ al giorno, macchina e attrezzatura compresi

viaggio in Namibia, Sossusvlei tree

 

PERNOTTAMENTI

 – se decidete di dormire nei Lodge, sconsigliatissimo per me, innanzitutto aumentate il budget del viaggio, i Lodge in Namibia hanno costi elevatissimi, in media siamo sui 150/200 euro a persona al giorno ( i prezzi non sono per camera ma per persona) ed in secondo luogo, prenotate con largo anticipo (fondamentale se andate in luglio e agosto) perchè si riempiono facilmente, soprattutto nel periodo luglio-agosto;
– se decidete di andare in campeggio, eccetto i periodi di alta stagione (ovvero luglio, agosto), non avrete difficoltà a trovare piazzole libere. In Namibia gli unici posti che generalmente sono pieni sono i campeggi dell’Etosha e di Soussusvlei, per i quali è meglio sondare con congruo anticipo la disponibilità scrivendo direttamente al sito governativo www.etoshanationalpark.org  e www.nwrnamibia.com oppure scegliendo un campeggio vicino all’entrata dei parchi.

Nel resto della Namibia si trovano campeggi/lodge ovunque (ormai, ahimè 🙁 ) e trovare un alloggio non è difficile. Fate attenzione ai cartelli lungo la strada, a volte si trovano soluzioni di campeggio/stanze nelle Farmstay, dove si può dormire e vivere l’esperienza di una vera fattoria africana, uova e pane fresco inclusi.

Alcuni siti utili per trovare alloggi di ogni tipo in Namibia:
• wheretostay.na
• safarinow.com
• madbookings.com
• namibiareservations.com

viaggio in Namibia, leoni fratelli

 

BENE A SAPERSI

wifi, ormai anche la Namibia è connessa! Quasi tutti i lodge/campeggi hanno il wifi, persino i campi all’interno dell’Etosha sono collegati. Di conseguenza per comunicare in Italia meglio utilizzare WhatsApp, Skype o Messanger , chiamare con una sim italiana costa molto. Se proprio

fate benzina quando potete. Troverete distributori lungo le strade principali, ma può capitare che siano “senza benzina” o chiusi, soprattutto al sabato o domenica molti negozi e distributori non sono aperti. In Namibia la rete dei distributori non è molto estesa.

⇒ ricordatevi l’adattatore, in Namibia si usa quello a tre vie tipo M come per il SudAfrica. Comprarsi un adattatore universale è sempre una bella idea!

⇒ il Namibian Dollar è parificato al Rand Sudafricano,  il suo valore è circa 1€=14,8 NAB. In Namibia le carte di credito sono accettate, nei lodge o nei campeggi, ma in alcune zone del paese potreste avere qualche difficoltà. Farsi una piccola scorta di moneta locale è sempre un ottima idea, soprattutto tagli piccoli.

 

Buon viaggio e buona Africa

 

22 Replies to “Viaggio in Namibia: itinerario con le tappe imperdibili”

  1. Ciao Anna, io adoro le tue guide verso i posti che sogno da una vita! Sembra che stiamo prendendo realtà tra le righe. Una cosa è certa: la lista dei posti che voglio vedere si sta allungando man mano che leggo i tuoi articoli!

  2. Vedere gli animali nel proprio habitat naturale deve essere stata un’esperienza unica! Il profumo della terra rossastra è arrivato fin qua! Grazie

    1. Immagino il piccolino quanto sarebbe contento. Sarebbe il più bel regalo che mai potreste fargli

  3. Caspita, Anna, ogni volta che vedo le tue foto, così colorate, nitide, quasi vive, rimango incantata! Sono andata anche a leggere il racconto che hai scritto sulla Namibia, ‘Namibia, un arcobaleno di paesaggi’, perchè mi attira molto questa meta…Anche per quello, complimenti! Sei riuscita a catturale lo sguardo di certi animali…da brivido!

  4. La Namibia è una destinazione presente nella mia lista dei Paesi da visitare. Amo la natura e gli spettacolari scenari che può offrire questa destinazione. Terrò ben presente il tuo percorso ed i suggerimenti che hai fornito per organizzare il mio viaggio. Grazie Anna.

  5. Anch’io adoro i viaggi lenti ed i road trip. Devo dire che non ho mai pensato a questi paesi , ma il tuo racconto mi sta facendo venire la voglia di documentarmi. Leggerò la tua avventura un pò alla volta . Ciao Anna

    1. Pensaci, l Africa subsahariana è davvero speciale e unica, sempre che ti piacciano gli animali e i paesaggi😀. Si scusa, il racconto è lunghino

  6. Uno dei miei prossimi viaggi… non vedo l’ora! Come te, viaggio lentamente e cerco di assaporare l’atmosfera del luogo il piu possibile! Bell’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.