Itinerario di Viaggio in Florida fra alligatori, cavalli e stelle

Itinerario di Viaggio in Florida fra alligatori, cavalli e stelle

L’itinerario del nostro viaggio in Florida lo abbiamo creato strada facendo. Eravamo partiti per vedere Miami, gli alligatori e le Keys, ma durante il viaggio ci siamo persi sulle spiagge dell’ovest, nelle campagne della Florida centrale e abbiamo sognato, guardando l’Universo attraverso gli occhi degli astronauti.

Abbiamo deciso di fare il nostro viaggio in Florida ad Aprile, perchè?

  • da dicembre ad aprile siamo nel periodo più fresco, meno afoso;
  • siamo nella dry season, quindi periodo con minori precipitazioni;
  • ci sono meno zanzare (per me questo è stato il motivo principale  );
  • periodo ideale per vedere gli alligatori delle Everglades

Avevamo stabilito un itinerario “di massima”, che durante il viaggio abbiamo completamente stravolto. Alla fine, abbiamo soperto una Florida incantevole, una Florida diversa da quello che è l’immaginario comune. E’ stato un viaggio che mi ha portato nel mio mondo dei sogni. Potete leggere il racconto completo  cliccando qui.

Viaggio in Florida, alligatore

Ecco il mio curioso itinerario, che ha trasformato, un classico viaggio in Florida, in un viaggio, dove i protagonisti hanno la forma delle nuvole

Miami, siamo arrivati all’aeroporto internazionale di Miami e qui abbiamo noleggiato un fuoristrada, volevamo viaggiare liberi e tranquilli nelle paludi delle Everglades. Miami è una città vibrante, colorata, dinamica. Come non divertirsi in una città che ha negozi zeppi di Shorts XXXS color arcobaleno e spiagge bianche chilometriche? Ma di Miami ne parlerò in un capitolo a parte.

Florida Keys, so che ora si abbatterà su di me l’ira di molti, ma a me non sono proprio piaciute. Forse ero partita con troppe aspettative (mai fare questo errore!), forse abbiamo trovato un tempaccio, ma le Keys non mi hanno dato nulla. Comunque ci si va, anche solo per dire “non fanno per me”.

Everglades, natura, paludi, alligatori e zanzare. Nonostante io odi fortemente le zanzare, sono sopravvissuta agli attacchi e ne è valsa la pena. Rispecchiarsi negli occhi degli alligatori, guardare questi antichi animali muoversi e comportarsi da innamorati, è una cosa incredibile. Fanno paura? Si, certo, soprattutto se cadete in acqua come è capitato a me. Ma la dolcezza dei loro movimenti e le coccole fra di loro, non me le sarei mai immaginate. Da non perdere, un giro in Airboat e… diventare sordi per un’ora.

Spostiamoci nell’ovest della Florida, troveremo alcune delle spiagge più belle al mondo.

Sanibel e Captiva Island, due Isole collegate alla terraferma, da lunghissimi ponti, tanto da sembrare perle di una collana antica. Sono due isole paradiso, con giardini fioriti, ville d’epoca color pastello e spiagge, dove fare lunghe e rilassanti passeggiate. A Sanibel si trova anche un rifugio naturalistico, il “Ding”, che ospita una laguna, casa di numerosi fenicotteri rosa. E da qui, diretti verso un altro paradiso bianco, le spiagge di Sarasota.

Florida, tramonto a Sanibel

Florida, il fantastico ponte a Tampa

Anna Maria Island, una lingua di terra davanti a Tampa, dove si trovano spiagge incantevoli, tartarughe e magnifici ibis bianchi. Imperdibili Bradenton beach, il Pier (pontile di legno) e la riserva naturale Robinson, dove fare incontri ravvicinati di garzette, aironi azzurri e anhinga.

Homosassa, una zona paludosa nella costa ovest della Florida, interessante ecosistema dove vivono centinaia di lamantini e numerose specie di uccelli. E’ anche una zona famosa per la pesca.

Chiudiamo il cerchio di questo itinerario di viaggio in Florida, ritornando ad est, dove la costa è accarezzata dalle acque dell’oceano Atlantico

Florida, temporale alle Keys

Ocala, il cuore del nostro viaggio in Florida centrale. Cavalli e piantagioni di agrumi, alti alberi di quercia e recinti bianchi di legno. E’ una Florida diversa, zona di pascoli, di cow boys, terra di bisacce, briglie e purosangue. Incantevoli paesaggi, una deviazione consigliata, per un viaggio in Florida fuori dagli schemi. Ed è qui che mi sono appassionata alle avventure di un cowboy settantenne 🙂

Daytona beach, da visitare, anche solo per vedere le spiagge occupate da centinaia di fuoristrada. L’America con la A maiuscola è qui. A Daytona non può mancare la visia al Daytona Speedway 200, l’unico stadio di sport motoristici al mondo.

Cape Canaveral, dove i sogni diventano realtà, per me naturalmente. Unico posto al mondo dove porte toccare le rocce lunari, vedere le navicelle usate per andare sulla luna e i razzi utilizzati per la conquista dello spazio. Un mondo di stelle, lune, propulsori, dove sognare e vedere l’universo, con gli occhi di chi l’Universo lo conosce per nome.

Orlando, città del divertimento, con Walt Disney World e Universal Studios e il magico mondo di Harry Potter. Tutto ad Orlando è magia, passeggiare per la città è come essere fra le pagine di Topolino. Ma Orlando, è anche passeggiate lungo il lago Eola e i numerosi sentieri, nel selvaggio Wekiwa Springs State Park

Florida Garzetta bianca

NOLEGGIO AUTO

In Florida come in tutti gli USA, c’è solo l’imbarazzo della scelta per il noleggio auto. Noi abbiamo optato per un fuoristrada, ma si può viaggiare tranquilli stando comodamente seduti in una qualsiasi delle auto con cambio automatica.

Il noleggio, come sempre, noi lo organizziamo dall’Italia, verificando le offerte nei vari siti di noleggio auto. Anche se abbiamo preso l’auto a Miami e riconsegnata ad Orlando, non abbiamo avuto sovrapprezzo, visto la disponibilità di auto nello Stato della Florida. I siti migliori sono:

  • autoeurope, vasta scelta di auto di ogni tipologia e marca
  • rentalcars.com

Se girate per la Florida, meglio fornirsi di Sun Pass, un sistema di pedaggio prepagato, verificate che la compagnia di autonoleggio abbia installato il trasponder nell’auto. Non è obbligatorio per viaggiare in Florida, ma è conveniente, in quanto le tratte vengono scontate e non ci sono fee aggiuntivi, che invece si hanno se si opta per il Toll by Plate.

Una opzione interessante per un viaggio in “Florida on the road” è quella di utilizzare il camper. Si possono trovare ottime occasioni su :

  • autoeurope.com
  • rent.it

Alcune cose da sapere quando si noleggia l’auto in USA:

– serve la carta di credito, non una carta di debito o carta prepagata. La carta di credito deve essere intestata alla persona titolare del contratto di noleggio;

– molte compagnie di autonoleggio al momento del pick up richiedono un deposito cauzionale, spesso non è però un addebito vero e proprio, ma solamente un “autorizzazione a prelevare” che comunque occupa il plafond della carta;

patente internazionale, io l’ho sempre utilizzata, anche se sull’argomento ognuno ha una sua tesi. In Usa ogni Stato ha una sua legislazione, quindi per andare in Florida, ad esempio, basta la patente italiana, mentre per guidare nelle Hawaii serve quella internazionale. Potete leggere la lista degli Stati nella circolare del Ministero dei Trasporti;

assicurazione auto e altre info le trovate nella pagina dedicata ai mezzi di trasporto.

 

PERNOTTAMENTI

Come per tutti gli USA, anche in Florida si trovano alloggi di ogni tipologia, in ogni zona dello Stato. Si va dai semplici e curati B&B, alle stanze in affitto, fino agli hotel delle catene Best Western, Holiday Inn, Marriott  etc. Ricordatevi di prendere, o scaricare, i coupon che trovate nelle stazioni di servizio o nei bar delle principali città. Noi li abbiamo sempre utilizzati e risparmiavamo, rispetto a booking.com o altri siti web. Chiedete sempre uno sconto, ho notato che richiedendolo, gli hotel fanno spesso sconti sul prezzo della camera o danno un upgrade.

Nel nostro viaggio in Florida abbiamo prenotato strada facendo. Volevamo essere liberi di fermarci dove ci piaceva, senza fissare a priori un itinerario. Se invece preferite pernottare in anticipo, i siti migliori sono :

  • booking.com
  • AirBnb.com
  • amoma.com

 

BENE A SAPERSI

⇒ la Florida si trova nella zona soggetta ad uragani. Il periodo generalmente va da  giugno a novembre, con massima allerta ad agosto e settembre. Prima di partire per la Florida, scaricatevi l’utilissima app della Croce Rossa Americana, che fornisce allerte meteo e aiuti in caso di emergenza;

⇒ utilizzate protezione per il sole almeno di 50, qui il sole picchia duro. Importante, da aggiungere alla lista viaggio.

conchiglie come souvenir: attenzione, non portate a casa conchiglie vive, quelle che hanno ancora l’animaletto dentro per capirci. Al di là della puzza, e del fatto che lo stiamo uccidendo, ci sono chiari divieti in molte spiagge della Florida;

⇒ siamo in USA quindi si parla in americano. Beh, certo, in alcune zone, però, conoscere lo spagnolo, non fa male, anzi. Ricordiamoci che la Florida è sinonimo di cultura cubana, oltre il 50% degli abitanti di Miami hanno origini latino americane;

Wifi, ovunque c’è e funziona, gratis negli hotel e nei ristoranti. Gratis in gran parte di Miami beach. Se volete fare chiamate in Italia, procuratevi una SIM all’aeroporto. Date un occhiata su www.whistleout.com per trovare l’operatore che fa per voi.

mance: in tutti gli Usa il capitolo mance è una questione di primaria importanza. La “tip” è una vera e propria istituzione e generalmente è del 15%, meno se non siamo soddisfatti, di più se il servizio è stato buono/ottimo. Questa cosa funziona, non solo per i ristoranti, ma anche per i taxi. Non lasciare alcuna mancia è considerato molto, molto  maleducato 🙂

Il racconto della del mio viaggio in Florida, lo trovate nel post Florida – in viaggio inseguendo la luna

 

27 Replies to “Itinerario di Viaggio in Florida fra alligatori, cavalli e stelle”

    1. Grazie, a dire il vero avevamo pianificato ma poi il tempo ci ha portati fortunatamente da un altra parte.

  1. che bello questo itinerario, credevo che Florida fosse Miami e Orlando, invece c’è tanto da scoprire. che emozione andare alla Nasa, è il mio sogno da sempre. ti leggerò ancora.

  2. Quanti ricordi in Florida! Siamo stati l’anno scorso e anche noi abbiamo scritto un articolo. Mi dispiace che le Keys non ti siano piaciute, forse il mal tempo non ha aiutato. Proprio a Marathon e a Mallory Square abbiamo degli splendidi ricordi! La luce del tramonto, l’atmosfera caraibica, la Key Lime Pie! Ogni luogo con ogni persona ha un rapporto unico e molto personale 😊

    1. Eh si Roby, ecco perché è bello leggere tanto, ognuno ha delle sue sensazioni, ha suoi ricordi e alla fine di ogni viaggio ognuno si crea i suoi. Importante è andarci, sperimentare di persona.

  3. Hai fatto un bellissimo giro e magari anche meno turistico, i miei figli sognano di vedere gli alligatori!

  4. Mi piacciono questi post, perché dai informazioni utili ma anche le tue impressioni. Ora mi sposto sul racconto

  5. Mi attira un sacco la Florida… Ma dopo essere stati in California facciamo passare qualche tempo per ammortizzare i costi americani. Bellissimo itinerario, spero di copiartelo tra qualche anno.

  6. Sebbene la Florida non sia tra i miei programmi (io posso viaggiare solo in agosto) ho letto con molto interesse il tuoi itinerario. Mi incuriosiva il fatto che fosse un po’ diverso dal solito. Che sogno poi visitare Cape Canaveral!

  7. E’ proprio lo stile di viaggio che preferisco, anche io amo andare alla scoperta on the road e trovo che sia un ottimo modo per vivere in pieno ogni attimo.

  8. Non ho parole: hai fatto un viaggio bellissimo. Ho gli occhi con le stelle dentro, non solo per quello che hai raccontato su Cape Canaveral. E sai che ti dico? Che mando il link a mio marito. Vediamo se lo invoglio a seguire questo itinerario 😀

  9. Ma che bello questo itinerario..
    Le informazioni che condividi sono davvero utili..
    Spero di averne bisogno al più presto 😉

    1. Grazie Fede, si, io scrivo itinerario e dritte e poi faccio un post lunghissimo per chi vuole leggere le mie avventure 🙂

  10. Lo scorso anno ho fatto un tour in Florida che mi è piaciuto tanto, ma non ho visto le spiagge che tu descrivi ne’ la zona dei cavalli. Mi sa che ci devo proprio tornare, seguirò passo per passo questo itinerario, è diverso da quello proposto dai tour, molto bello. Complimenti per il sito, belle foto e bei racconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *