Australia costa est: itinerario da Adelaide a Cairns

Australia costa est: itinerario da Adelaide a Cairns

Australia Costa EstE’ un itinerario dedicato alla parte est dell’Australia, ovvero l’Australia più vivace, dove vive gran parte della gente, dove ci sono più città e paesi.

Fra gli itinerari Australia on the road, questo è un super itinerario on the road, che tocca le principali città Australiane lungo la costa.

  • arrivo a Adelaide, dove noleggiare un auto e visitare la Barossa Valley, Kangaroo Island e l’antica catena montuosa dei Flinders-ranges;

  • lungo la strada, sosta ai dodici Apostoli;
  • Melbourne, la città delle 4 stagioni in un giorno (e una volta lì, capirete il perchè di questo detto);
  • Canberra , città moderna, ricca di parchi e dove regna l’ordine ( a me ha dato un gran senso di pace)
  • Sydney, non serve dire molto, città molto bella da girare a piedi, città vivace e al tempo stesso molto a “misura d’uomo”;
  • Blue Mountains, una delle poche montagne, con tanto di cascate, in Australia;
  • Bayron Bay, una cittadina che racchiude l’essenza del “modo di vivere aussie
  • Gold Coast, la costa da tv movie, con surf, sole e ragazze in costume;
  • Brisbane, grattacieli e parchi;
  • Sunshine Coast, a nord di Brisbane,
  • Fraiser Island, l’isola di sabbia più grande al mondo;
  • Whitsundays Island, il paradiso si trova qui;
  • Cairns, la barriera corallina più grande al mondo.

itinerario Australia Costa Est

aspetti da considerare:

  • servono almeno 20 giorni
  • viaggio in auto, non serve un furistrada, di  circa 5000 chilometri (c’è il costo del one-way di noleggio che fa aumentare la spesa)
  • viaggio che si può fare ogni periodo dell’anno. Ottimale da ottobre a dicembre o marzo-maggio.
  • prezzo medio per persona  dai 2000 ai 3000 euro a persona, a seconda del tipo di alloggio/auto si sceglie (senza considerare tour, entrate e cibo)

 

Le principali tappe del tour Australia costa est

Adelaide – prima tappa dell’Australia Costa Est

città molto vivace, che si trova nel South Australia. Da un po’ di anni si è trasformata, da una cittadina sonnolenta ad una città vivace, piena di bar, di ristoranti e di vita. Ad Adelaide vi ubriacherete di Chiese, non a caso è chiamata “the City of Churches”.

Da non perdere ad Adelaide:

  • il mercato centrale, dove ogni giorno si possono trovare cibi di ogni genere, frutta e verdura direttamente dal produttore e conoscere il vero lifestyle australiano;
  • spiagge: Glenelg, per il sole, la vita all’aria aperta e la penisola di Fleurieu, per il surf e l’acqua cristallina;
  • Barossa Valley, una delle zone vitivinicole più importanti dell’Australia. Qui è bello noleggiare una bicicletta e girare fra le viti, gallerie d’arte e cittadine storiche come Nuriootpa o Bethany;
  • le dune del Murray, Coorong National Park, dove il fiume più lungo d’Australia sfocia nell’oceano. Qui vi accoglierà una distesa infinita di dune bianche candide. Un idea alternativa è esplorare il fiume in battello, con la Murrey Princess;
  • Kangaroo Island, per incontrare gli animali australiani e vivere il Wild Australia
  • Flinders-ranges, la catena montuosa del Sud Australia. Siamo nell’outback, terre selvagge, città sotterranee e dove ammirare il cielo stellato.

pianura dell'Australia Costa est

Melbourne

la città delle 4 stagioni in un giorno, una delle città più europee d’Australia.

Prima di arrivare in città, si percorre la strada panoramica lungo l’oceano che da Adelaide porta a Melbourne, passando per i 12 Apostoli e la Great Ocean Road

Da non perdere a Melbourne:

  • i murales, la street art di Degraves Street
  • la colonia di pinguini di Santa Kilda e il suo mare;
  • Royal Botanic Gardens, per conoscere come passano le domeniche gli australiani;
  • le Docklands, dove ritornare alle origini della città e dove sfocia il fiume Yarra:
  • lo skyline di notte da Northcote, indicazione che mi ha dato una amica che vive a Melbourne da dieci anni;
  • Brighton Beach, per vivere l’epoca vittoriana attraverso le sue 82 casette colorate, le Bathing Boxes.

Melbourne(1)

Canberra

è la capitale dell’Australia, cosa che in pochi conoscono. Canberra è una città giovane, dinamica e ricca di arte.

Da non perdere a Canberra:

  • le gallerie d’arte più importanti d’Australia, dalla National Gallery alla National Portrait;
  • alla domenica mattina, fare un salto al Old Bus Depot Markets, dove trovare il perfetto souvenir e mangiare uno squisito Fish&Chips;
  • Australian War Memorial, dove scoprire la storia australiana e ripercorrere i tempi dei coloni;
  • Parco nazionale di Namadgi, abbandonare gli edifici governativi e camminare fra foreste di eucalipti e incontrare canguri o wallaby;
  • percorrere il circuito di 5 km attorno al Lake Burley Griffin, un lago artificiale creato in centro città.

canberra 2

Sydney

la città più famosa d’Australia, icona di questo paese e città che in molti credono sia la capitale australiana. Sydney è si una città moderna e vivace, ma rimane una città a misura d’uomo. E’ facile passeggiare fra le sue vie, fino ad arrivare all’Opera House o ai Dock.

Da Canberra per arrivare a Sydney si attraversano gli altipiani meridionali con i suoi colori e i suoi villaggi caratteristici, passando per Goulburn, dove vedere la Big Merino, ovvero una pecora gigante!

Da non perdere a Sydney:

  • Sydney Harbour Bridge, da percorrere a piedi o in bicicletta e per i più avventurosi scalarlo al calar del sole (io non l’ho fatto, avevo troppa paura, ma anche solo attraversarlo a piedi è un esperienza da sogno);
  • Sydney Opera House, da visitare soprattutto quando il sole inizia a tramontare. E’ allora che le vele del teatro prendono vita, con proiezioni e giochi di luce che vi faranno rimanere a bocca aperta;
  • percorrere il sentiero lungo l’oceano che da Bondi Beach va a Coogee;
  • un po’ di storia, visitando the Rocks, la ex colonia penale;
  • non perdete un giro in battello per il Manly, da fare soprattutto al tramonto o, perchè no, all’alba, quando la città non è ancora sveglia e i colori del cielo sembrano pennelli appena imbevuti;
  • l’acquario di Sydney, per un assaggio dei pesci che incontrerete nella barriera corallina;
  • Royal Botanic Gardens, giardini meravigliosi da scoprire attraverso i tanti sentieri o semplicemente rimanendo seduti all’ombra del Wollemi Pine, o pianta dei dinosauri;

sydney opera house

 

E a poche ore da Sydney, meritano una giornata le Blue Mountains, chiamate così per il colore bluastro dei suoi pendii. Ci si può divertire a scalare, a camminare o, armati di frigobox e salsicce, festeggiare un compleanno al cospetto delle Three Sisters (cosa che ho fatto la prima volta che ho visitato l’Australia Costa Est). Non perdete il giro con la Scenic Skyway , dove poter ammirare dall’alto questo enorme foresta pluviale, grazie al fondo di vetro delle cabine.

Sydney bridge

Byron Bay

una delle citttà che più mi sono piaciute dell’Australia Costa Est. Sarà per la sua vita sonnolenta, sarà per le case colorate e i ristorantini sempre colmi di gente, ma Byron Bay affascina davvero.

Definita per anni la capitale hyppie, in realtà Byron Bay è ricca di attività, mostre e concerti. Difficile annoiarsi in una cittadina simile.

Da non perdere il faro di Byron Bay, che segna il punto più orientale d’Australia. Da qui, guardando a nord e a sud, chilometri e chilometri di spiagge bianche e deserte, oceano e onde.

Brisbane e la sua costa

Brisbane è grattacieli, sole, spiagge e vita. A sud di Brisbane si trova la Gold Coast, mentre a nord la Sunshine Cost. Entrambe spiagge da cartolina, surf e dinamismo.

La Gold Coast è caratterizzata da parchi a tema, lunghissime spiagge e foreste pluviali (si trova anche un percorso in mezzo agli alberi, simile a quello della Costa Ovest). Definita la Miami australiana, la gold coast o paradiso dei surfisti, regala oltre 50 chilometri di spiagge. La Gold Coast è Patrimonio dell’Umanità;

gold coast- australia costa est

La Sunsine Coast invece, è un pò più pacata e rilassata. Qui spiagge, surf e natura. A pochi passi dalla costa infatti si raggiunge una piccola catena montuosa, Glass House Mountains, caratteristica per i suoi villaggi e sentieri. Non mancano comunque hotel stellati e ristoranti di ogni genere.

sunshine cost -australia costa est

Da non perdere a Brisbane:

– capitale del Queensland, Brisbane sorprende non solo per il suo moderno skyline ma soprattutto per la sua vena artistica, da musei d’arte (il GO.Ma in primis) a gallerie, fino all’Istituto di Arte Moderna.

– abbiamo scalato il ponte di Sydney, possiamo mancare quello di Brisbane? E’ lo Story Bridge, dove si raggiungono gli 80 metri d’altezza e si può ammirare un paesaggio incredibile. Per chi ha ancora adrenalina addosso, c’è la discesa in corda doppia per 30 metri (se lo fate, mandatemi una foto, grazie);

– prendere un battello e visitare alcune delle isole davanti a Brisbane. Fra tutte, Moreton Island, isola interamente di sabbia, da esplorare con un giro in bicicletta (un po’ come Rottenst Island). Se avete un altro giorno, aggiungete l’avventura a North Stradbroke Island;

– nei week-end e al venerdì, partecipate al mercato di Stanley Street Plaza, dove comprare qualche tipico souvenir o divertirvi fra foto d’epoca e oggetti di antiquariato, accompagnati da musica dal vivo.

Brisbane - australia costa est

Fraser Island

Una delle isole che più mi hanno colpito. Siamo a 350 chilometria nord di Brisbane. Da Harvey Bay, con un traghetto in pochi minuti si raggiunge l’isola di Fraser, l’isola di sabbia più grande al mondo.  E’ un isola magica, l’unica isola esistente al mondo dove le foreste pluviali crescono su dune di sabbia alte 200 metri.

lago di Fraser Island

Appena toccato terra, o meglio sabbia, la natura irrompe con forza. Ruscelli dall’acqua trasparente, altissimi eucalipti e pini e poi lui, un lago di acqua dolce dal color blu elettrico. Un isola da esplorare con un tour guidato o con il proprio fuoristrada. E attenzione alle zanzare, in certi periodi dell’anno (maggio) sono tante e gigantesche!

Fraser è sito Patrimonio dell’Umanità, isola dove vivono ancora i Dingo e luogo migliore per vedere i piccoli di megattera. La natura è la protagonista in questa isola.

fraser island

Whitsundays Island

Si tratta di un arcipelago formato da 74 isole tropicali. Si trova fra Brisbane e Cairns, a circa 650 chilometri a sud di Cairns e 1100 chilometri a nord di Brisbane.

Per raggiungerle si puà prendere un aereo fino a Hamilton Island (l’ìsola più grande e turistica) o arrivare fino ad Airlie Beach e da qui prendere un traghetto.

Fra le isole più belle, merita il viaggio  Whitehaven Beach, considerata, a ragione,  la più bella spiaggia del mondo. La sua particolarità sta nel colore della sua  sabbia. Essendo quasi totalmente di silice (per il 98%) ha un colore così bianco da sembrare finta.

Non ci sono parole per descrivere questo paradiso, solo una foto e silenzio.

hamilton island

Cairns – ultima tappa dell’Australia Costa Est

Ultima tappa del nostro tour, siamo sempre nel Queensland. Cairns è una cittadina tropicale, con case dal color verde acqua, piogge che arrivano all’improvviso, foresta pluviale e atmosfera anni venti.

Ma Cairns è soprattutto Grande Barriera Corallina. Da qui partono i battelli che portano alla barriera, dai tour giornalieri a Green Island, fino a crociere di più giorni. Anche se non avete tanto tempo, almeno un giorno dedicatelo a questo fantastico ecosistema, unico al mondo.

Da Cairns, potete poi prendere il trenino di legno che vi porterà a Kuranda, piccolo villaggio immerso nella foresta tropicale, fra piantagioni di banane e mercatini di arte aborigena. Per arrivare, non perdetevi il viaggio dello Scenic Railway, che in un ora e mezza vi porterà al villaggio, passando fra vette, foreste e cascate.

trenino per Kuranda

Infine, volete vedere i canguri che vivono sugli alberi? Allora non mancate la visita alla foresta di Daintree. Questa foresta pluviale è la foresta più antica, si parla di 135 milioni di anni, e camminare lungo i suoi sentieri è un po’ come attraversare la storia del nostro pianeta. Strane piante, uccelli preistorici e farfalle rare. Un escursione che vi entrerà nel cuore, perchè non può che entrare nell’anima.

foresta pluviale del queensland


Questo è il 2° dei tanti itinerari da seguire per vivere l’Australia. Attraverso questo itinerario si passa dalla barriera corallina, alle città ultra-moderne. Un itinerario che vi porterà a scoprire una parte dell’Australia, quella più nota e turistica, ma non preoccupatevi, difficilmente vi troverete in mezzo a strade caotiche o folle di persone (all’opposto di Hong Kong). In Australia gli spazi aperti sono sempre i protagonisti!

VISTO

Prima di partire, ricordatevi il Visto per l’Australia: è gratuito, semplice e immediato. Basta andare sul sito ufficiale del Governo Australiano e scegliere e-visitors 651.

NOLEGGIO AUTO

Viaggiare nell’Australia Costa Est  non richiede necessariamente un fuoristrada, gran parte delle strade sono asfaltate e, quelle sterrate, sono fattibili anche con un mezzo normale. Quindi la scelta del mezzo di trasporto dipende essenzialmente da dove si vuole pernottare:

  • auto con roof tent (tenda sopra la cappotta), qui non ce ne sono molte, piuttosto si opta per una tenda standard e macchina utilitaria – in quest’ultimo caso si riducono di molto i costi;
  • camper, dal mini van o furgoncino al mega camper –  si evita di montare e smontare la tenda ogni giorno e a livello di costo può essere la scelta più conveniente. Molto spesso si trovano auto familiari attrezzate per dormirci dentro!

Ci sono tante compagnie di noleggio, quelle che maggiormente si incontrano lungo le lunge stade dell’ Australia Cost Est sono:

  • Britz (gruppo assieme a Maui Mighty), per 15 gg di noleggio si va dai 420 euro di un minicamper fino ai 1500 euro per un 4×4 con roof tent;
  • Apollo, noleggia motorhome, con prezzi per 15 gg che vanno dai 290 euro per 2 persone ai 1100 euro per 4 persone;
  • Travellers-autobahn, per 15 giorni prezzi medi dai 300 ai 700 euro a seconda dei posti letto;
  • Autoeurope, fra tutti i siti di noleggio auto standard, questo è quello più competitivo, con un costo di noleggio di ca 380 euro per un auto compatta

Ricordatevi di farvi la patente internazionale, è obbligatoria per circolare in Australia!

guado a Darwin

PERNOTTAMENTI

Dai campeggi, agli hotel di lusso, si trovano soluzioni di ogni genere. Nell’itinerario Costa Est non avrete problemi per dormire, soprattutto se siete persone che si adattano.

Nelle città principali troverete di tutto, ostelli, camere e hotel. Nei centri minori invece potreste aver problemi a trovare soluzioni di lusso, ma una camera o un campeggio lo troverete sempre.

I siti per trovare alloggio nell’Australia Costa Est sono:

  • Booking o Agoda.com;
  • Momondo
  • Airbnb
  • su Facebook iscrivetevi su “italiani in Australia“, o “italiani a Sydney” e così via, se volete trovare soluzioni di camere o case in affitto a prezzi vantaggiosi. In Australia si fa largo uso di Facebook!
  • Sydney

 

BENE A SAPERSI

⇒ In Australia il prezzo del carburante è inferiore all’Italia e varia moltissimo da un giorno all’altro. C’è un app utilissima che indica i prezzi della benzina di ogni distributore australiano, con prezzi sempre aggiornati. App da scaricare assolutamente se si viaggia in Australia:   www.fuelmap.com.au

⇒ La spesa più conveniente? Il supermercato più conveniente è Aldi. Fra le altre catene che si trovano in Australia Occidentale, Coles e Woolworths sono le migliori in termini di costi e anche di qualità.

Wifi, si trova facilmente nei campeggi/alloggi, ma non sempre gratuito. Free wifi in alcune aree dei numerosi Centri Commerciali o nelle biblioteche. Per telefonare in Italia (0039) se si usa una Sim italiana, costa tantissimo, conviene farsi una Sim locale.

Da giugno 2016 non è più possibile attivare una Sim al di fuori dell’Australia, ciò significa che ci si può far spedire una tessera in Italia, ma attivarla solo una volta arrivati in Australia (esempio, io mi sono fatta spedire in Italia la sim di Amysim tramite il sito simcardguru.co.uk) oppure acquistare una Sim in aeroporto o nei supermercati/distributori, attivarla e caricarla.

Fra i diversi operatori, Lycamobile, Catch, Vaya e Aldi sono le più convenienti

⇒ si guida a sinistra, attenzione alle rotatorie, obbligatorio mettere sempre la freccia quando ci si muove al loro interno (io non l’ho ancora imparato!) . Obbligatorio sempre la cintura e soprattutto, rispettare la velocità massima consentita, pena multe molto molto salate (lo dico per esperienza personale).

👉Tutti gli itinerari Australia

👉Australia

👉Western Australia

australia costa est- baia di sydney

25 Replies to “Australia costa est: itinerario da Adelaide a Cairns”

  1. Ma davvero Gold Coast è patrimonio dell’Umanità?!? Questi australiani son sempre più pazzi!! (ci sono stata di fretta, lo ammetto, ma ho odiato tutti quei grattacieli… la storia che è il regno dei parchi a tema e attrazioni enormi l’ho scoperta dopo, e mi ha un po’ inquietata!!). A parte questa mia personale idiosincrasia, credo sia davvero un giro fantastico soprattutto per chi viene da fuori Australia e vuol farsi un’idea del continente il più possibile completa. Devo ancora andare nel nord-est (sogno il reef e Daintree!), non vedo l’ora!

  2. Tra i miei sogni c’è quello di partire per un on the road in Australia e la tua guida in quel caso sarà davvero preziosa, mi fa sognare ad occhi aperti!

  3. La parte sud con la GOR, Melbourne e Sydney è forse quella che ho preferito. Non sono riuscita a passare da Fraiser Island e Whitsundays Island… spero di avere un’altra occasione per fare un salto da quelle parti 😉

  4. Quando leggo di “Cairns” mi viene in mente un telefilm australiano che, ripetutamente, trasmettono anche alla tele italiana: racconta di una nave della Marina Australiana che si chiama Hammersmith. Loro bazzicano spesso da quelle parti.

  5. Che itinerario pazzesco😍 l’Australia è una di quelle mete che richiedono un bel Po di tempo a disposizione, spero davvero di riuscire un giorno a visitarla 😊

  6. Questa mini guida è davvero preziosa! Hai toccato ogni tappa dando informazioni utili e pratiche e costruendo così un itinerario ricco e variegato. Hai mai pensato di scrivere per davvero una guida sull’Australia? Lo dico seriamente sai!

  7. Questo viaggio dev’essere davvero un sogno, lo hai davvero ben descritto. Molto utile diviso a tappe.
    Chissà, se un giorno dovessimo riuscire ad andarci, sappiamo da dove prendere le informazioni giuste.

  8. Secondo te in un otr così di 20 gg quanti ne dedichi a Sydney ed a Adelaide?
    Se Adelaide la metto per prima devo considerare anche un po’ il viaggio ed il fuso…3 gg sono troppi?

    1. Ciao Cristina, dipende dal tipo di viaggio che si vuole. Io amo la natura, quindi a Sydney dedicherei giusto 2 giorni, Adelaide centro due giorni (compreso il primo di acclimatamento), Poi mi dedicherei alle zone attorno ad Adelaide, tipo la Barossa Valley. Per Sydney idem, meno giorni in città e più nella natura. Cmq per un giro così bisogna rinunciare a qualche cosa, altrimenti si rischia di vedere troppo e nulla.

  9. Grazie dell’articolo. Come sempre presenti luoghi incantevoli. Tutto l’itinerario deve essere un’esperienza unica, ma quello che mi ha colpèito sono le spiagge di Fraser Island. Un paradiso. Peccato che non è in off road…..ahahaha Cia e grazie ti saluto come sempre dalla Sardegna ciao!!!!

  10. Se dovessi fare 24 ore di volo sarebbe solo per fermarmi poi in Australia per due tre mesi. Litinerario è semplicemente fantastico, e spero un giorno di poter vedere di persona questa meraviglie paesaggistiche di cui parli nell’articolo. Aspetto che la bimba diventi più grande 😅

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.